Anniversario del Polo Informatico Gestionale

Mercoledì 24 gennaio 2024 il Polo spegne 13 candeline e festeggia con l'annuale consegna delle commesse alle classi 4SA e 4SB.

La conferenza stampa indetta ieri, mercoledì 24 gennaio, presso l’Aula Magna dell’ITE “A. Tambosi” di Trento per festeggiare l’anniversario del Polo Informatico Gestionale diventa occasione per la consegna delle commesse di lavoro agli studenti e alle studentesse delle classi 4SA e 4SB e per confrontarsi su temi attuali quali: formazione, orientamento in uscita, innovazione, territorio e dialogo fra scuola e impresa.
Attori protagonisti della mattinata – oltre al Polo che spegne ben 13 candeline – sono gli studenti e le studentesse seduti in platea e che – novelli cavalieri – hanno ricevuto l’investitura dalle aziende partner Saidea Srl e GPI Spa. Ma non solo: i rappresentanti delle imprese del territorio tridentino (dott. Martino Tomio per GPI Spa e la dott.ssa Tamara Tonioni per Saidea Srl) e delle istituzioni (la dott.ssa Monica Baggia, Assessora comunale per urbanistica e sviluppo economico, la dott.ssa Lucilla M. Valentini di Anpal Servizi Spa, la dott.ssa Loretta Vicentini dell’Associazione Artigiani Confartigianato Trentino e la dott.ssa Maria Cristina Poletto per Confindustria Trento) dialogano con i rappresentanti della formazione scolastica, nello specifico con il Dirigente dell’ITE “A. Tambosi”, dott. Andrea Bezzi e il prof. Roberto Tomasi, docente di Informatica e ideatore del Polo.

“Tredici anni fa è nato il Polo Informatico, ponte fra scuola e mondo del lavoro” introduce il dott. Bezzi. “I nostri studenti e le nostre studentesse hanno modo di sperimentare ciò che imparano nella teoria proprio grazie alle commesse di lavoro che giungono dalle imprese che lavorano sul campo”. “Grazie al prof. Roberto Tomasi che ha creato il Polo e ai docenti che si attivano in questo progetto, grazie agli studenti e alle studentesse: fate bene quello che avete intrapreso. State lavorando per il vostro futuro.”

Spetta al prof. Tomasi fare gli onori di casa: “Insegno informatica al Tambosi da sempre e sono referente del Polo Informatico Gestionale. L’obiettivo è favorire rapporti fra sistema scolastico e produttivo, formare ruoli per il futuro.” La missione del Polo, infatti, è quella di facilitare il dialogo fra sistema educativo e sistema imprenditoriale, enti e Università, per essere “connettore” di tutte le diverse esigenze.” Il tutto in linea con il protocollo d’Intesa del Polo siglato tredici anni fa, che fa del dialogo fra scuola e impresa il suo fiore all’occhiello.

E se l’occasione della conferenza stampa è il compleanno del Polo Informatico del Tambosi, la consegna delle commesse di lavoro agli studenti e alle studentesse della 4SA e della 4SB è certamente la spontanea conseguenza: sì, perché fra gli strumenti annoverati dal Polo trovano spazio percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, stage aziendali mirati e visite aziendali. E, soprattutto, commesse di lavoro: un’idea innovativa che il Tambosi persegue da anni e che ha regalato alla nostra scuola la menzione nella pubblicazione di Anpal “La scuola che impresa”.

Nello specifico, GPI Spa ha commissionato un’applicazione per la gestione dell’albo fornitori che permetta agli addetti dell’ufficio acquisti e dell’ufficio qualità di gestire il workflow documentale completo dalla candidatura fino alla valutazione del fornitore.
Saidea Srl ha commissionato un’applicazione che permetta di gestire tutte le informazioni riferite al percorso di formazione dei dipendenti dell’azienda, dall’organizzazione del corso fino alla rendicontazione dei corsi finanziati passando per la tenuta dei registri d’aula.
Anche quest’anno – ricorda il prof. Tomasi – le commesse parteciperanno al concorso “Tu sei”, progetto che nasce dalla collaborazione tra Confindustria Trento e la Provincia autonoma di Trento e che dal 2008, ogni anno, promuove sinergie concrete tra scuola e impresa.

Ha parole di apprezzamento l’Assessora Monica Baggia parlando di innovazione (un pensiero speciale va alla Dirigente dott.ssa Marina Poian, una umanista che ha innovato una scuola con un indirizzo ben diverso dal suo), transizione digitale e offerta formativa: “Sono concetti che il Tambosi ha trasformato in una buona pratica. Lavorate in modo esemplare per offrire una formazione esemplare e aiutare i vostri studenti e le vostre studentesse a capire in che direzione vogliono andare.” E’ della medesima opinione la dott.ssa Valntini di Anpal Servizi Spa, che dice “conosciamo bene il Tambosi, se ne parla anche a Roma.” Forti di una collaborazione lunga 50 anni con un Tambosi di ieri che vantava uno dei primi corsi di programmazione, la dott.ssa Valentini evidenzia le qualità del nostro Istituto: innovazione, esperienza, nuove tecnologie e saper fare rete fra tutti gli attori per incrociare domanda e offerta.
“Aspettiamo giovani preparati che sappiano essere partner delle nostre imprese” conclude la dott.ssa Maria Cristina Poletto (Confindustria Trento). “Con questo progetto imparate a essere prima cittadini e poi persone che si impegneranno nel mondo del lavoro.”

Non possono che essere del prof. Tomasi le ultime parole della mattinata e non possono che essere rivolte direttamente agli studenti e alle studentesse delle classi 4SA e 4SB a proposito del lavoro (l’elaborazione delle commesse) che li attende insieme ai loro docenti: “All’inizio sarete titubanti, ma poi arriveranno la consapevolezza e infine la soddisfazione. Per aver realizzato tutti insieme un lavoro e per aver concretizzato un prodotto che verrà davvero utilizzato dalla vostra azienda partner.”

Documenti